Azienda

Storia
Dal 1949

Il settantesimo compleanno di Egizia è una ricorrenza importante per un riconoscimento formale dovuto; da Marzo 2019 l’azienda apporterà una modifica al logotipo che ufficialmente acquisirà in calce la data 1949.
Una trasformazione dal valore simbolico ma anche un messaggio di cambiamento che coincide con un nuovo ciclo della storia di Egizia.

Il nuovo logotipo EGIZIA 1949 esprime la volontà di consolidare il passato in una data che diventa la base granitica su cui sviluppare il progetto del futuro

Era il primo dopoguerra quando ebbe inizio l’attività produttiva di Egizia, l’Italia era in fermento, con la volontà di mettere definitivamente alle spalle un periodo grigio e di guardare solo avanti verso un futuro che si prospettava ricco di opportunità. Poggibonsi stava affermando il suo ruolo di polo industriale della provincia di Siena.

Chiara Merlo nuovo AD e Vice Presidente di Egizia rappresenta il futuro per l’azienda.

Nuovi obiettivi di marketing innanzi tutto, un grande rinnovamento negli strumenti di comunicazione con una attenzione particolare al digitale. Un nuovo obiettivo di posizionamento che guarda al mercato del lusso in ogni singolo dettaglio della nuova produzione.

Decorazione
serigrafica del vetro

In questo contesto socio culturale nasce la volontà di tre imprenditori di dare vita ad una attività di decorazione serigrafica del vetro che si presentava come una evoluzione industriale della tecnica decorativa.

Nascono in quegli anni i decori che oggi costituiscono la base della linea Timeless; riferimenti alle decorazioni classiche con molti elementi naturali e disegnie che evocano le greche romaniche.

Nel breve periodo il gusto di impreziosire i vetri con l’utilizzo di serigrafie colorate e ancora di più con oro e argento diventò un vera e propria tendenza del momento con una produzione notevole di decorazioni dalle linee classiche.

Collaborazioni
artistiche

Occorre arrivare a metà degli anni ottanta per trovare un nuovo filone di ispirazione che si inserisce con forza nell’anima dell’azienda ed è l’arrivo delle collaborazioni con architetti e designer di fama internazionale che daranno vita a linee innovative raccolte nella collezione Contemporary

Le forme acquistano rigidità e i disegni diventano geometrici ed ecco che per incanto tutto ciò che sembrava non potere evolvere verso la contemporaneità d’un tratto diventa design di moda.

La medesime forma cilindrica o coniche dei vasi che per anni hanno arredato dimore classiche si vestono di modernità e diventano complementi che si sposano con il nuovo stile minimale emergente.

Il mercato
del lusso

La grande intuizione di collaborare con designer di successo ha permesso ad Egizia di rinnovare la propria offerta commerciale andando a cogliere nuove opportunità di visibilità qualificate in quegli ambiti nei quali i nomi dei Designer e degli Architetti avevano già conquistato la propria platea di successo.

Le collaborazioni permettono di crescere e di acquisire più consapevolezza di sé e del mercato si aprono nuovi sentieri e filoni che consentono di raccogliere sfide tecniche e creative inedite.

Oggi si conoscono perfettamente tutte le possibilità che la tecnica serigrafica offre combinata all’esperienza della lavorazione su superfici cilindriche e coniche. Si può naturalmente ancora sperimentare sui materiali innovativi sulle vernici e soprattutto sulle idee.

COLLABORAZIONI ARTISTICHE

Ettore Sottsass, Karim Rashid, Paola Navone

Durante gli anni si sono succedute numerose collaborazioni con artisti e architetti di fama internazionale che hanno portato grazie alle loro idee e alle loro opere notorietà internazionale al brand Egizia.

MATERIE PRIME
SELEZIONATE

Tutte le collezioni si caratterizzano per l’utilizzo di materiali di pregio, lavorati a mano con l’ausilio di strumenti serigrafici di precisione.
Le vernici e le materie prime applicate, sia quelle preziose, quali rame, argento, oro e platino, sia gli smalti dai colori pieni e vivaci danno vita alle grafiche di design che spaziano dal classico al moderno, dal lineare al barocco.

QUALITÀ
E CERTIFICAZIONE

I solidi in vetro sui quali vengono applicate le serigrafie sono bicchieri, piatti, vassoi, coppe e vasi dalla forma tronco conica o tronco cilindrica.
Il processo di vetrificazione, in forno a circa 560 gradi, permette di solidificare le serigrafie e di renderle coese al supporto.
Ogni prodotto è dotato una certificazione e una garanzia di qualità Egizia

4.5.6.7 ottobre 2019
Padiglione 6 – Stand CH

VEBO SALONE INTERNAZIONALE
DELLA BOMBONIERA, DEL REGALO E DELLA CASA
Mostra d’Oltremare, Napoli